Ode alle pesche

giugno 4, 2018 0 Di admin

Così bella sana e colorata
da buongustai sei assaporata.
Mi seduce la tua singolare bontà pesca,
dalle diseguali qualità!
Al tocco di mani che ti raccolgono
nelle albe d’estate col sole che irradia il cielo,
hai le gote rosate di una dolce fanciulla
e sento tra le mie mani la tua pelle vellutata
e distintamente profumata.
Poi portata al mercato
o al lago o altrove vieni di mano in mano trasportata,
per essere talvolta diversamente degustata.
Per averti anche nel freddo inverno
in succo nutriente o in dolce marmellata
vieni pure trasformata.
Quando frammenti come lentiggini adornano le nostre fantasie
emani allegria, per questo sei sempre desiderata in casa mia!

Tratta da “ Poesia in cucina” Valeggio sul Mincio 2016